Chi sono i destinatari?

I destinatari dei risultati del progetto possono annoverarsi tra le seguenti categorie:

  • Istituzioni con compiti di materia sanitaria (quali Ministero della Salute, Regioni e Pubbliche Amministrazioni con funzioni di controllo), le quali potranno intraprendere le proprie azioni attraverso una visione olistica della salute, concentrando l’attenzione sulla persona nel suo insieme (aspetti fisici, mentali, emozionali) e non solo sulla specifica malattia.
  • Istituti di cura (quali aziende sanitarie, aziende ospedaliere, Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, ecc.), che avranno la possibilità di erogare i servizi sanitari e socio-sanitari mediante una gestione integrata dei processi, favorendo la creazione di modelli di assistenza realmente cooperanti, attraverso il collegamento digitale ad un ecosistema ricco di attori in grado di unirsi e collaborare nella cura di un singolo individuo o di un nucleo familiare.
  • Imprese private, le quali potranno offrire i propri prodotti attraverso un utilizzo nativo delle tecnologie della conoscenza, che consentono di proporre servizi “intelligenti” (smart) capaci di integrarsi e configurarsi in modo dinamico rispetto al contesto operativo nell’ottica di un’assistenza socio-sanitaria intesa come un sistema complesso adattativo.
  • Cittadini/pazienti, che potranno essere coinvolti in maniera piena e consapevole ai processi di prevenzione, cura ed informazione mediante un approccio proattivo alla salute (managed care).